Ancora prima che la legge 107/2015, la cosiddetta legge della Buona Scuola, diventasse operativa, diverse aziende del territorio hanno sempre aperto nel periodo estivo le loro porte per ospitare gli studenti dell’I.S. Sobrero nell’attività di stage: una di esse è stata Bobst Italia spa di San Giorgio Monferrato.

La novità di quest’anno deriva dalla proposta presentata dai responsabili della formazione di Bobst all’inizio dell’anno scolastico: un’incontro con le classi quarte delle diverse specializzazioni per spiegare di che cosa si occupa l’azienda e di quali possibili mansioni uno studente con il diploma di tecnico possa svolgere al suo interno. Successivamente, per chi avesse avuto buone valutazioni nelle materie d’indirizzo e soprattutto, avesse avuto una buona padronanza della lingua inglese, offrire la possibilità per alcuni studenti di seguire un training tecnico in lingua inglese.

Per quanto riguarda il corso elettronici, sono stati individuati due studenti:
Tiozzo Alessandro e Vaccarone Stefano della 4AE.

Nel corso di una settimana, seguiti dall’ing. Ilario Gallinotti, product training manager, hanno seguito un training in lingua inglese come quelli che l’azienda effettua per i propri clienti. Affiancati dal personale tecnico, gli studenti hanno avuto modo di vedere come quanto studiato a scuola possa avere un risvolto applicativo: dall’analisi di schemi elettrici poter passare al funzionamento delle macchine elettriche con controllo in remoto ed infine alla programmazione dei PLC.

Nella foto gli studenti Vaccarone Stefano, Tiozzo Alessandro con il personale di Bobst Italia spa