Progetto di Prevenzione dell’incidentalità stradale alcol-droga correlata

Il giorno 29 maggio 2018 gli allievi della terza CL e della terza BL del Liceo di Scienze Applicate dell’Istituto Superiore “A. Sobrero” di Casale Monferrato si sono recati a Roma, presso l’I.T.A. “Giuseppe Garibaldi”, per partecipare al Convegno di Premiazione del progetto “Vivi la Strada”, progetto di Prevenzione dell’incidentalità stradale alcol-droga correlata, promosso dal Dipartimento per le Politiche Antidroga della Presidenza del Consiglio dei Ministri in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca e realizzato dall’Istituto Superiore “Arrigo Serpieri” di Bologna.
Il progetto ha inteso mantenere nei giovani l’attenzione sull’importanza di una guida sicura, offrendo loro un’opportunità di riflessione sulle tematiche inerenti la sicurezza stradale attraverso la realizzazione di lavori di gruppo.
Avvalendosi della collaborazione di varie competenze professionali quali rappresentanti e istruttori della Federazione Motociclistica Italiana e della Direzione Generale dell’Aci di Bologna, i ragazzi partecipanti agli eventi hanno avuto la possibilità di conoscere aspetti teorici e pratici delle regole della strada, grazie ad approfondite spiegazioni medico-specialistiche oltre che a proposte di situazioni simulate, facendo uso di occhiali simulanti lo stato di ebrezza, di simulatori moto e tramite la guida dei ciclomotori presso il campo di prova.

Per l’occasione gli allievi del Sobrero hanno presentato due elaborati/slogan finalizzati a promuovere una riflessione sulle tematiche trattate. Gli elaborati hanno superato la selezione di una commissione tecnica e sono stati ambedue oggetto di premiazione. I messaggi contenuti negli slogan hanno voluto promuovere e incentivare una riflessione sul senso di responsabilità individuale e collettiva, attraverso la consapevolezza che le scelte dei singoli ricadono anche sugli altri, facendo leva soprattutto sulla componente affettiva e su quella relazionale.
Oltre ad essere un momento di premialità e riflessione sulle tematiche proposte dal progetto, le giornate conclusive hanno dato agli allievi l’opportunità di conoscere ed apprezzare l’inestimabile valore del patrimonio artistico e culturale della capitale, con un percorso turistico dedicato ai luoghi più importanti della città e con tappa finale ai Musei Vaticani.