Trovare soluzioni concrete e innovative per risollevare il settore dell’oreficeria del territorio di Valenza: è questa la sfida che quattro liceali dell’Istituto “A. Sobrero” si sono trovati ad affrontare nel corso dell’evento “FuturaValenza”, parte del Piano Nazionale Scuola Digitale promosso dal Ministero dell’Istruzione. Accompagnati dalla professoressa Silvia Saletta, i giovani hanno soggiornato presso la città dell’oro dal 26 al 28 settembre, impegnati in una cosiddetta hackaton, un modello di lavoro americano che consiste in una vera e propria maratona di 24 ore all’insegna dell’ingegno per trovare soluzioni originali ai problemi più disparati. I giovani coinvolti, provenienti da diverse scuole delle province di Alessandria e Asti, sono stati divisi in team di lavoro in maniera casuale e sottoposti alla stimolante prova.

Condivisione, originalità e innovazione le parole chiave di un’esperienza unica che si è rivelata essere una vera e propria fucina di idee, tra le quali solamente alcune sono state selezionate per essere presentate davanti agli altri team e ad una giuria di esperti, ai quali è spettato il compito di selezionare la migliore. Solo un gruppo, quindi, è risultato vincitore: i suoi membri avranno la possibilità di partecipare ad una hackaton nazionale. Il Sobrero avrà la fortuna di partecipare alla prossima sfida nazionale con l’alunno vincente Mignacco Roberto di 4CL.

La città dell'oro 4.0